Vacanze in bicicletta e trekking dal 1985

*Ricerca i tour scegliendo una o più tipologie

Le foto, video e commenti dei viaggiatori

Chi ha scelto le vacanze Verde Natura, ha scelto uno stile di vita, anche di viaggio. Ha scelto l'originalità, la libertà, la fantasia e il rispetto degli equilibri ecologici e umani. Ha scelto di non essere turista ma persona in viaggio, attore della propria vacanza, non consumatore ma viaggiatore. Ecco le loro impressioni.

..

Silvia Muratori

2016-10-11
Esperienza assolutamente da fare e consigliare!Tour molto interessante e ben organizzato. Tantissimi posti da vedere, hotel e ristoranti molto belli, persone squisiste incontrate lungo il cammino: una signora vacanza!

2016-09-28
Complessivamente è stata una bella vacanza Possiamo segnalare alcune cose che si potrebbero migliorare : - abbiamo avuto qualche difficoltà a trovare i collegamenti con il sentiero mare e monti, poco segnalati cartelli rotti o mancanti! Qualche disagio nelle strutture ricettive , soprattutto quella di Porto Per il resto tutto ok! Vi allego qualche foto Ringrazio la Sig.ra RossellA Daolio con la quale ho collaborato nella stesura del programma Cordiali saluti Maria Teresa

Paolo Ciola

2016-09-27
Esperienza entusiasmante. L'itinerario è bello, sconsiglio vivamente d'intraprenderlo in piena estate a causa del caldo. L'accoglienza in tutte le strutture è stata ottima. Il servizio trasporto bagaglio ottimamente organizzato, arrivati prima di noi anche quando abbiamo anticipato l'arrivo rispetto al programma. Il referente è stato molto disponibile e ci ha offerto supporto per tutta la durata del viaggio. Unico neo il tragitto tra Comacchio e Argenta che a causa del periodo era affollato dai camion. Dopo questa esperienza, proverò altri itinerari proposti da Verde Natura.

Barbara e Gabriele

2016-09-25

Per noi è stata la prima volta di un viaggio di questo tipo e ci é piaciuto nel suo complesso. Buona l'accoglienza e la cucina sulla Claire de lune (grazie a Kim!), essenziali, ma sufficienti gli spazi, ottime le bici e la loro manutenzione affidata a Peter che era anche la nostra guida e che, però, in questo ruolo lasciava un po' a desiderare (più volte ci ha condotto fuori percorso per errore, con conseguente percorso allungato).Abbiamo preferito, dal punto di vista paesaggistico, il tratto da Parigi a Moret sur Loing. Quello più a nord é meno bello, meno curato e passa spesso attraverso zone industriali puzzolenti e sporche. Secondo noi il massimo si otterrebbe puntando un po' di più sugli aspetti artistico-culturali che il percorso può offrire: perché non entrare ad Evry e dare un'occhiata alla chiesa costruita dall'architetto Mario Botta, per esempio? Bello visitare Parigi in sella alle bici! Ma anche qui, perché salire in barca già alle 16 e non prevedere invece, un tour un po' più lungo dandoci la possibilità di scoprire altri angoli della città in quel modo privilegiato? La guida sembrava un po' affannata e preoccupata del traffico parigino! Comunque, tirando le somme, una buona esperienza!



laura e andrea

2016-09-20
Prima ottima esperienza di ciclo turismo. Organizzazione complessiva più che buona. Grazie alle informazioni preliminari date e alla guida comprata prima del viaggio ho avuto un idea del percorso anche se più narrativa che effettivamente descrittiva del tracciato e del terreno che avrei percorso... quindi mi avrebbe fatto piacere conoscere meglio la tappa che le suggestioni del percorso. sistemazione negli hotel molto buone o ottime, colazioni abbondanti quasi ovunque e in ogni caso hotel graziosi e personale cordiale e disponibile. guida Riccardo competente, molto disponibile, super presente e attento alle esigenze di ogni partecipante, consigliato! forse migliorabile il road book o comunque alcune zone del percorso poco agevoli: uscita da Parigi e ultima tappa in arrivo a Londra, tra gli ultimi km terreno molto dissestato anche de per 1 o 2 km. complessivamente: assolutamente da ripetere magari altra destinazione

Carlo

2016-09-20

Appena ritornati da questo bellissimo giro. Fantastica la scelta degli alberghi, sia per la location sia per la qualità: tutti ubicati nei centri storici o vicinissimi, alcuni caratteristici della zona, tutti di eccellente livello. Ottimi i servizi del vostro corrispondente locale: biciclette buone, superiori alla media e tracciato GPS che ci accompagnava e riprendeva dalla porta dell'albergo! Suggerimento: prevedere un tour con una notte in più per evitare la mezza tappa Ostuni-Lecce in treno. Peraltro l'altra metà, Lecce-Gallipoli, è stata sicuramente la meno interessante. Complimenti vivissimi.



chiara e pietro

2016-09-19
Buongiorno. Tre giorni intorno al lago di Costanza fantastici. I nostri tre figli si sono divertiti e non hanno mai avuto tempo di annoiarsi!! Tappe di lunghezza adatta, l'ultima da Gailingen a Kostanz forse un po' più lunga del previsto (abbiamo percorso quasi 60 km mentre il vostro libricino ne indicava 50, non so se abbiamo sbagliato noi qualcosa allungando il percorso). Hotel adeguati anche se l'ultimo a Konstanz, pur avendo una posizione molto suggestiva, era anche un po' troppo decentrato. Comunque nel complesso esperienza più che positiva, a tal punto che stiamo già pensando a che altro viaggio in bici organizzare l'anno prossimo! Verdenatura si è rivelata affidabile e precisa!

Tatiana

2016-09-19

Esperienza positiva sotto tutti i punti di vista. Ottimo il soggiorno in barca,direi tra i migliori fatti in vari paesi europei. Non impegnativo il percorso e quindi alla portata di tutti. Buone le biciclette. vi mando questa foto che mi è molto cara e che ho postato su facebook con molto successo. Ne rivendico il copyright. Vi chiedo di informarmi delle vs iniziative in bicicletta anche quelle di un solo giorno.



LORETTA C.

2016-09-19
Tornata ormai da dieci giorni dal tour del Lago di Costanza, tour individuale di 7 gg (di cui 2 dedicati al viaggio per raggiungere e ripartire da Costanza). Il tour consente di attraversare i 3 Länder che comprendono il lago: Germania, Svizzera ed Austria. È un tour per principianti, che prevede pedalate di massimo 50/55 km al giorno, su percorsi pressoché pianeggianti, lungo ciclabili, ben segnalate, che costeggiano il lago, i binari della ferrovia, attraversano foreste, strade sterrate di campagna, strade di paesini incantevoli... Già nella fase organizzativa, grazie alla squisita disponibilità della sig.ra Erika di Verde Natura, qualsiasi dubbio è stato fugato, ogni chiarimento fornito. Per il tour Verde Natura si appoggia alla Radweg Reisen, che ha messo a disposizione delle biciclette nuove e super comode e il cui personale è veramente gentile! Gli alberghi erano quasi tutti centrali: il TOP l’Hotel Barbarossa a Costanza! Alcune note/suggerimenti per Verde Natura, rispetto a delle criticità incontrate: 1) i percorsi effettuati erano tutti pianeggianti o con salite abbordabili. L’unica salita difficoltosa, tra l’altro incontrata il primo giorno di pedalata, che personalmente non ritengo sia proprio da principiante, è quella della Alte Wangener Strae nel paese di Ohningen (ancora versante tedesco). 2) la Casa di Herman Hesse (località Gaienhofen), citata nella brochure fornita, è una casa privata che apre soltanto due giorni al mese (un sabato e una domenica). È necessario prenotare la visita guidata (che però non comprende l’interno della villa), altrimenti si rischia di poter visitare “soltanto” il giardino. Per fortuna il 7 agosto era un giorno di apertura, ma non avendo prenotato, abbiamo potuto ammirare esclusivamente il giardino. Sarebbe forse il caso di precisarlo nell’opuscolo. 3) gli alberghi di Costanza (Hotel Barbarossa), Stein am Rhein (dependance Roseberg dell’hotel Adler) e Nonnenhorn (Gasthof zur Kapelle) deliziosi, con personale gentilissimo e disponibile. Addirittura il Gasthof zur Kapelle ci ha fornito un biglietto A/R gratuito per raggiungere con il treno la vicina Lindau (molto graziosa), essendo arrivate in un giorno piovoso…anche se poi nella stanza non c’era la doccia ma una vasca da bagno nella parte più bassa del soffitto (la stanza era nel piano mansarda)! Segnalazione non proprio positiva per gli hotel che ci hanno ospitate a Überlingen (Hotel Cafe Mokkas) e Höchst (Das Smarte Hotel). Nel primo, appena arrivate, siamo state accolte da una preoccupata sig.ra Maria (l’albergo è gestito da una famiglia di origini italiane), che ci informava di non avere camere a disposizione. Poi, avendo fatto notare che le nostre valigie erano già lì nell’atrio, dopo un fitto confabulare con un altro responsabile dell’albergo, è spuntata la chiave della camera…quella su in soffitta…Insomma, la percezione è stata che ci avessero dato la stanza d’emergenza. Alla fine la sig.ra Maria è stata molto gentile e la stanza comunque carina, ma l’impatto iniziale non è stato dei migliori! Nel secondo, l’unica nota stonata è che si trova “nella periferia” di un piccolissimo paese; insomma, rispetto agli altri alberghi un po’ più decentrato. E' stata nel complesso un'esperienza fantastica, nonché il mio primo viaggio in bici! Sono pronta a scegliere nuovi itinerari... sempre con Verde Natura!

Maria Rossana Stuani

2016-09-14
E' stato tutto perfetto. grazie

Emilio P.

2016-09-14
la vacanza è stata molto bella Filippo è stato molto disponibile e gentile. Bici OK Gli hotel ok anche se ad Amboise ( LE BLASON ) la camera era un po’ troppo piccola Road map: lo renderei più grafico e meno descrittivo perché nelle aree urbane non è facile da seguire … magari digitale in futuro Possibilmente proporre un carnet di ingressi per i castelli ad un prezzo scontato

Flavia, Andrea e Luca

2016-09-13
Abbiamo apprezzato molto questo tour nella Valle Umbra sia per i molti centri medievali visitati sia per l'atmosfera mistica di Assisi e delle varie località collegate alla vita di San Francesco sia per la bellezza dei paesaggi e il verde intenso che li domina. Tutti gli alloggi erano dotati di piscina cosa che ha reso felice soprattutto nostro figlio. Abbiamo aggiunto un giorno al tour per visitare Castelluccio di Norcia, luogo davvero singolare e unico. L'organizzazione è stata perfetta e si è dimostrata sempre disponibile.

Andrea

2016-09-13
Il percorso è molto adatto per gli amanti della natura e del paesaggio, in particolare quel paesaggio in cui l'uomo ha plasmato la geografia dei luoghi ma in modo non invasivo e distruttivo raggiungendo un difficile e delicato equilibrio tra natura, tecnica e architettura, insomma ciò che riusciva bene all'uomo fino a circa la metà del XX secolo e che invece al giorno d'oggi riesce sempre male o con grande difficoltà. Tutta l'opera del Canal du Midì è di grande fascino e lascia trasparire con evidenza la genialità e la lungimiranza del suo progettista Paul Riquet. Le tappe sono poco impegnative e si ha tutto il tempo di fermarsi lungo il percorso ad osservare ciò che interessa di più: flora, fauna, barche, manufatti idraulici, ponti, superamento delle chiuse. Alla fine delle tappe si arriva sia in città di grande attrazione come Carcassonne e Toulouse sia in piccole cittadine come Capestang e Castelnaudary ma che offrono sempre dei motivi di interesse. Buoni gli alloggi e tutta l'organizzazione, l'unico aspetto che può presentare dei problemi è il ritorno al punto di partenza, Beziers o Toulouse, per noi è stato Beziers, da fare in treno ma non su una tratta sola, occorre cambiare a Narbonne, con attesa della coincidenza di circa due ore e allungamento dei tempi di rientro. Consiglio un giorno in più se si arriva a Toulouse sia per visitare la città in modo più approfondito, sia per organizzare meglio il ritorno.

LUISA

2016-09-13
Esperienza davvero positiva e carina!!E' stata la prima volta che da sola con il mio compagno siamo usciti in bici in un tour a noi sconosciuto e devo dire che non abbiamo trovato alcuna difficoltà se non, in alcuni punti del giro, per arrivare alle ciclabili, in quanto le indicazioni/spiegazioni fornite sulla carta erano ambigue o non corrispondenti. Molto buoni gli hotel scelti da voi e ben posizionati per poter visitare le cittadine...tutto in linea con il prezzo speso. Ripeteremo l'esperienza in analoghi tour ...lo consiglio spassionatamente .

Cristina

2016-09-13

E' il secondo anno che viaggio con Verdenatura, e che dire? Un'emozione unica!!! Cosa c'è di più emozionante di una vacanza in bici? Pedalare su piste ciclabili immerse nel verde e sterrati di campagna lungo la ferrovia, ammirare il lago, inoltrarsi in boschetti ombreggiati, fermarsi a contemplare paesini incantevoli, tutto ciò ad un ritmo che ti permette di immedesimarti nel paesaggio che ti circonda e nella natura: una cura per il corpo e lo spirito!!! E anche dopo qualche breve salitina leggermente faticosa (complice il caldo), cosa c'è di più divertente di una bella discesona verso il lago? Stupefacenti le cascate di Sciaffusa e Steim am Rhein, incredibile e dall'aspetto fiabesco!!!! Per quanto riguarda l'organizzazione, direi che è stata perfetta. Bici bellissime, dotate di ogni accessorio, hotel eleganti, comodi come posizione e pulitissimi, cibo buonissimo e persone gentili e disponibilissime. Insomma, sto già pensando al prossimo viaggio. Perché una cosa è certa: tutti abbiamo un paio d'ali, solo chi sogna può volare! Grazie verdenatura per avere realizzato i miei sogni!!! Cristina e famiglia



1234567891011121314151617