Tour individuale in bicicletta

Immaginate il calore del sole che illumina le colline; immaginate di attraversare il misterioso sottosuolo del Carso; immaginate di sentire il profumo del mediterraneo; immaginate una perfetta combinazione di natura incontaminata e ricco patrimonio culturale. La Slovenia non annoia mai, anzi è sempre pronta a sorprendervi con i numerosi paesaggi che si alternano velocemente. Questo tour vuole mostrarvi la zona più nota della Slovenia a partire dalla capitale, Lubiana, vivace città universitaria dall’attiva vita culturale che unisce in un modo particolare le varie caratteristiche delle regioni che la circondano. Si trova nel cuore della Slovenia circondata da dolci colline e paesaggi unici e da qui pedalerete scendendo verso Postumia, celebre per le sue grotte e poi Stanjel, dove potrete visitare i monumenti della Grande Guerra ed il fronte dell’Isonzo e poi ancora Lipica luogo da cui provengono i cavalli Lipizzani;  infine una lunga discesa  vi porterà al mare di Pirano, sulla costa adriatica, un vero e proprio monumento architettonico dalla forte impronta veneziana che emoziona chiunque si  avvicini.
Km totali 236/302 1° giorno: Lubiana Arrivo individuale a Lubiana, la capitale della Slovenia. Sistemazione in hotel e tempo libero per visitare il centro storico ricco di incantevoli palazzi di “fine secolo”. 2° giorno: Lubiana – Vrhnika  39/57 km La prima tappa in bici inizia subito dopo colazione pedalando attraverso un’ampia pianura paludosa che si estende per 160 km². La giornata si svolgerà infatti tra storiche e abbondanti pianure situate nei dintorni della capitale. La Ljubljansko Barje era il bacino di un grande lago fino a quando non venne prosciugato 6000 anni fa, lasciando un incredibile diversità di paesaggi e ora casa di alcune delle forme più rare di uccelli, piante e insetti d’Europa. Lungo il percorso potrete fare una breve camminata nella pittoresca riserva naturale di Iŝki Vintgar, scolpita in profondità in uno splendido altopiano calcareo dolomitico e visitare i resti del viadotto ferroviario più alto del mondo sito in Borovnica. Potrete anche decidere per una escursione aggiuntiva di 18 km nella valle di Iski Vintgar. Prima di arrivare a Vrhnika, potrete visitare il museo tecnologico sloveno con sede nel castello di Bistra, dove troverete collezioni dedicate alla caccia e una interessante esposizione delle automobili di Tito. 3° giorno: Vrhnika – Postumia  32/44 km La tappa odierna è un po’ impegnativa e si svolge tra piccole colline, lungo strade secondarie, strade forestali e un tipico campo carsico. Pedalerete lontano dai soliti percorsi turistici e fuori dai sentieri battuti. Esplorerete la vera campagna slovena, pedalerete oltre il monte Slivnica ed il lago di Planina che apparirà come per magia sorprendendovi in questo vasto mondo di rocce calcaree. A pranzo vi potrete fermare per un picnic nella riserva naturale di Rakov Skocjan, dove il fiume Rak ha scavato una gola mozzafiato contenente alcune delle formazioni naturali paesaggistiche più incredibili, inclusi due ponti naturali e se vorrete qui potrete fare un’escursione di 12 km nella riserva naturale. 4° giorno: Postumia – Stanjel/Kodreti   42/48 km Fino ad ora  quasi 30 milioni di turisti hanno visitato le affascinanti grotte sotterranee di Postumia, scavate in profondità nel cuore di queste colline. L’insieme di queste grotte è il più esteso della Slovenia e copre in totale 21 km. In un’ora e mezzo di tour visiterete questo mondo fiabesco pieno di grandi stalattiti e stalagmiti, senza dimenticare l’unico “uomo pesce”, una misteriosa creatura che vive nelle pozze scure dentro alle grotte. La tappa in bici si svolge prevalentemente in pianura e dopo una lunga discesa vi attendono alcune colline. Potrete fare anche una piccola deviazione, 6 km, verso l’impenetrabile fortezza del castello di Predjama, incuneato in uno stretto crepaccio a 123 metri sulla parete rocciosa a strapiombo. Qui viveva un vivace e audace cavaliere: Erasmo. Era il figlio del governatore imperiale di Trieste, Nikolaj Lueger. Dopo diverse battaglie riuscì a stabilirsi nella fortezza di Predjama per un anno e mezzo schernendo i suoi avversari gettandogli frutta fresca che raccoglieva nel vicino villaggio di Vipava che raggiungeva servendosi di un tunnel, da lui solo conosciuto. Il cavaliere morì però prematuramente e in circostanze poco poetiche in quanto fu tradito da un suo compagno e ucciso. 5° giorno: Štanjel – Lipica – Divača  48 km La prima fermata è all’interessante giardino botanico di Sežana, poi alla scuderia di Lipica, dove potrete vedere i bellissimi cavalli purosangue lipizzani, il cui manto bianco e il grazioso modo di danzare li hanno resi famosi in tutto il mondo. La storia dei cavalli lipizzani è strettamente legata alla scuola di equitazione di Vienna. Potrete fare un giro su di un carro tradizionale,  guardare le loro performance e visitarli da vicino nelle loro stalle. Questo sarà sicuramente un giorno da ricordare. Se avrete tempo per una deviazione, potrete inoltre visitare l’insolito ma molto interessante “Museo sulla Guerra” situato nella torre del villaggio di Lokev. 6° giorno: Divača  – Ankaran  46/65 km La tappa di oggi  inizierà su un terreno ondulato, per proseguire poi su una lunga  discesa. Se non siete riusciti a visitare le grotte di Postumia potrete visitare in mattinata le grotte di Skocjan, ugualmente interessanti ma meno frequentate delle grotte Carsiche – anche se inserite nel patrimonio naturale dell’UNESCO dal 1986! Una piccola deviazione, 19 km, vi porterà nella città italiana di Trieste, un tempo un importante porto caratterizzato da un fascino mondano e un’atmosfera incantevole. Durante il dominio austriaco Trieste faceva parte della Slovenia. Visiterete il castello, la cattedrale e Piazza Unità in centro. Vi rilasserete con un cappuccino in uno dei vecchi ed affascinanti caffè. Pedalando al rientro  lungo la costa potrete assaggiare a Muggia un ottimo gelato o rilassarvi in una delle tante spiagge. La destinazione finale è Ankaran, conosciuta località climatica. 7° giorno: Ankaran – Piran  29/40 km L’ultima tappa in bici vi porterà lungo la costa, su nuove ciclabili che seguono la vecchia ferrovia. Godrete di superbe viste sula costa slovena  e sulla baia di Trieste.  Non mancate una sosta nella mondana  Portorose per raggiungere infine Piran, piccolo villaggio portuale dalle  meravigliose architetture. 8° giorno: Dopo colazione termine dei servizi
Terreno: da pianeggiante a collinare con alcune salite; tappe che vanno da 30 a 48 km giornalieri, che ad una media di 12 km/h (moderata) significa da ca. 3h a 4h di pedalata da suddividere nella giornata, con possibilità di fare escursioni aggiuntive quasi tutti i giorni. Tour per cicloturisti che hanno già effettuato almeno un’altra esperienza. Strade: 80% strade secondarie Bici: trekking bike Partecipanti: minimo 2 Trasporto dei bagagli: si Consigliato per bambini: da 12 anni con la propria bici

Durata: 8 giorni/7 notti (6 giorni di bicicletta)

Partenze: 2017 tutti i giorni dal 25/03 al 14/10

Quote individuali 
Quota partecipazione 630
Quota 3° letto adulti 565
Riduz.  partenze 25/3-13/5 e 16/9-14/10 -20
Suppl. camera singola 138
Suppl. mezza pensione 140
Suppl. nolo bicicletta 90
Suppl. nolo bici elettrica* 200
Suppl. nolo caschetto (obbligatorio in Slovenia) 12
Transfer Trieste città – Lubiana min 2 pax 55
Transfer Trieste aeroporto – Lubiana min 2 pax 75
Transfer Piran – Lubiana città min 2 pax 70
Transfer Piran – Trieste città min 2 pax 45
*deposito cauzionale di 100€ alla consegna La quota comprende: sistemazione in guesthouse e hotel 3*/4*  in camere doppie con servizi privati; 7 pernottamenti con colazione; welcome briefing all’arrivo e consegna bici (se noleggiate); trasporto bagagli nei trasferimenti di hotel (un bagaglio a persona); degustazione di vino a Stanjel; carta e materiale informativo; descrizione dettagliata del percorso in italiano; assicurazione Europe Assistance medico bagaglio 24/24. La quota non comprende: il viaggio a/r dall'Italia, i pasti, le bevande, gli ingressi, il noleggio delle biciclette, gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.
Aereo: Lubiana ha un suo aeroporto ma non ci sono collegamenti con l’Italia.  Aeroporti vicini :  Trieste con voli da alcune città italiane con Alitalia e Ryanair. Da Trieste si può prenotare il transfer privato per Lubiana Auto:  itinerari programmabili su www.google.it/maps e consultare le norme di viabilità su www.viaggiaresicuri.it. Treno: la stazione centrale di Lubiana è Ljubljana. Orari e prezzi sui siti TrenitaliaDBBahn, Obb
Racconti di viaggio

Condividi la tua esperienza o leggi quella di coloro che hanno già viaggiato con noi.

Carica

Grazie per aver condiviso la tua esperienza!

Il tuo commento è stato inserito correttamente e sarà on line subito dopo i controlli di moderazione.

Arrivederci a presto
Lo Staff di Verde Natura

Thank you for sharing your experience with us!

Your comment was correctly sent and will be available online after moderation.

Thank you and goodbye
Verde Natura Team

Ci sono stati dei problemi nel caricamento

Assicurati di aver caricato al massimo 10 foto.
Dimensioni troppo grandi delle foto potrebbero causare problemi

Ti invitiamo a riprovare, se il problema persiste, non esitare a contattare l'amministrazione.

Arrivederci a presto
Lo Staff di Verde Natura

An error occured while uploading

Make sure you uploaded a maximum of 10 images. The size of the images is too big and may cause problems.

Please try again. If the problem persists, contact the administration.

Thank you and goodbye
Verde Natura Team

  • {[{comment.fields.nome}]} Viaggio del {[{comment.fields.data_v | date:'dd/MM/yyyy'}]}

    {[{comment.fields.msg}]}

    {[{comment.fields.risp}]}