Tour in bici con guida italiana

A cavallo dei confini tra Italia, Slovenia e Croazia, attraverseremo una regione unica da Muggia a Pola, inoltrandoci tra colline e boschi nella prima parte dell’itinerario  e scoprendo l'Istria blu nella seconda metà del percorso. Un borgo dopo l’altro, tra baie, pinete e macchia mediterranea, pedaleremo lungo strade maestre e vie solitarie, con la costante presenza del mare cristallino. Nel corso del viaggio entreremo in contatto con la comunità locale ospitante, che ci trasmetterà i ricordi di una storia travagliata e i sapori unici di queste terre: una miscela di tradizioni mediterranee e orientali. Due tappe del tour seguono la ciclovia della Parenzana, un tempo tratta ferroviaria lunga 123 km che adottava lo scartamento ridotto. Questa tortuosa e spettacolare linea aveva lo scopo di togliere dall’isolamento la parte nord occidentale dell’Istria, collegandola a Trieste. Il tracciato era particolarmente ardito e comprendeva nove gallerie e diciassette tra ponti e viadotti. Il tratto più spettacolare era quello compreso tra le stazioni di Grisignana e Visinada dove il binario, per superare il dislivello della valle del Quieto, assumeva le caratteristiche di una vera e propria ferrovia di montagna. In seguito all’annessione di Trieste e dell’Istria al Regno d’Italia iniziò un lento e inesorabile declino della ferrovia che poi fu soppressa nel 1935. Oggi il suo sedime è stato recuperato e destinato a tracciato ciclopedonale, che corre lungo tre Stati ed è anche chiamato “strada della salute e dell'amicizia”.
Km totali 174/193 1° giorno : Muggia Arrivo individuale a Muggia e sistemazione in hotel. Alle 18.00 incontro con l'accompagnatore, briefing, consegna delle biciclette e informazioni sul viaggio. Cena in ristorante e passeggiata lungo calli e piazzette nel centro storico di Muggia. Pernottamento in hotel. 2° giorno : Muggia – Buie/Buje   53/62km Dopo colazione partenza per la prima tappa in bici. Dopo un breve tratto lungomare in Italia, attraversato il confine pedaliamo subito sul tracciato della ex ferrovia Parenzana, quasi totalmente asfaltato in territorio sloveno. Attraversiamo con leggeri saliscendi i borghi costieri di Capodistria e Isola, con evidenti richiami architettonici d'impronta veneta, poi, superate due gallerie ciclabili, scendiamo nuovamente sul mare a Portorose, già notissima località turistica ai tempi dell'Impero austroungarico e oggi il principale centro balneare sloveno. Consigliamo una deviazione per la pittoresca cittadina di Pirano, città natale del musicista Giuseppe Tartini, situata su un promontorio panoramico che si protende nel blu dell'Adriatico. Superato il confine croato, inizia lo sterrato, lungo il quale risaliamo il costone boscoso con straordinaria veduta sulle Saline di Sicciole/Sečovlje ed il Golfo di Pirano. Cena e pernottamento in hotel. 3° giorno : Buie/Buje – Montona/Motovun  40 km La tappa di oggi continua lungo l’ex-ferrovia Parenzana. Il percorso si addentra nella parte più interna e solitaria del tracciato della Parenzana, con un percorso tortuoso ma dalle pendenze lievi, quasi sempre su sterrato, tra gallerie e viadotti immersi nella natura con splendide vedute sulla valle del Fiume Quieto/Mirna. Pochi i paesi toccati, tra questi spicca Grisignana/Grožnjan, antico borgo che dopo anni di spopolamento ed abbandono seguito alle vicende post-belliche della Seconda Guerra Mondiale, è stato rivitalizzato da una colonia di artisti; sosta per il ristoro e passeggiata tra le strette viuzze. Nei pressi, una famiglia produttrice di olio ci racconterà la sua storia e ci farà degustare i suoi prodotti. L'arrivo è sul colle di Montona/Motovun. Cena in agriturismo e pernottamento in b&b. 4° giorno: Montona/Motovun  – Parenzo/Poreč   30/40 km Dopo colazione passeggiata lungo i bastioni panoramici del borgo di Montona, tra la porta monumentale ed il campanile medievale, con vista a 360° sulle colline circostanti e sul Bosco di San Marco, che per secoli ha rappresentato una delle più importanti riserve forestali per i cantieri navali della Serenissima Repubblica di Venezia. Risaliti in bicicletta, affrontiamo l'ultimo tratto "montano" della Parenzana, fino allo scollinamento di Vižinada, con sosta per una degustazione di prodotti locali; poi, ancora su sterrato e tra dolci saliscendi tra vigneti e campagne, iniziamo a scendere verso la costa. Visita alle grotte di Baredine (opzionale). Arrivo sul mare a Parenzo/Poreč, stazione terminale della storica ferrovia. Passeggiata serale nel centro storico, dove sorprende l'intatto tessuto urbanistico romano sul quale si affacciano alcuni pregevoli palazzetti veneti. Cena e pernottamento in hotel. 5° giorno: Parenzo/Poreč   – Rovigno/Rovinj   15 km + barca Prima colazione in hotel. A Parenzo visitiamo la Basilica Eufrasiana, una delle più belle chiese paleo-bizantine d’Europa, patrimonio Unesco. Abbandonato ormai il solitario percorso dell'interno, la giornata di oggi ci propone un cambio radicale, con un percorso lungo la costa, affollata in alta stagione, che ci conduce, tra campeggi e baie, al porto di Vrsar, in passato sede vescovile. Imbarco e gita con fish-picnic nel Canal di Leme, stretto fiordo che spezza geograficamente la sagoma della penisola istriana quasi a metà. Arrivo a Rovigno, la più bella cittadina dell'Istria, e tempo libero per esplorare le calli del centro storico dove spicca, sulla sua sommità, il campanile della Chiesa di S. Eufemia. Cena in ristorante e pernottamento in hotel. 6° giorno: Rovigno/Rovinj – Fasana/Fažana  36 km Prima colazione in hotel. Appena lasciata Rovigno, attraversiamo su sterrato il Parco Naturale di Punta Corrente, avvolti dai profumi della macchia mediterranea e sempre in vista del mare. Il tratto successivo, che ci porterà a Fasana/Fažana, è un'alternanza di sterrato ed asfalto, con qualche breve tratto dell'antica Via Flavia, antica strada romana che collegava Trieste alla Dalmazia. A Fasana, imbarco e visita al Parco delle Isole Brioni/Brijuni, località di straordinaria bellezza abitata in ogni tempo, come testimoniato dai resti delle ville romane così come da strutture frequentate dalla nobiltà austroungarica. Qui il Presidente jugoslavo Tito stabilì la sua residenza di villeggiatura preferita. Tempo permettendo, relax al mare. Cena e pernottamento in hotel. 7° giorno: Fasana/Fažana  – Pola/Pula – Muggia Prima colazione in hotel. Breve trasferimento in minibus a Pola (Pula). Passeggiata nella zona pedonale della più grande città dell'Istria, ricca di testimonianze romane come l'imponente Arena, il Tempio di Augusto e l'Arco dei Sergi. Nella tarda mattinata, rientro in Italia in minibus e termine dei servizi.
Terreno: vario con tratti pianeggianti e collinari, alcuni saliscendi e alcune brevissime salite; tappe da 15 a 62 km giornalieri che ad una media di 13km/h significa da 1h30 a  5h di pedalata da suddividere nella giornata. Il tour si svolge per il 65% su ciclabili e su strade secondarie a basso traffico. Il giorno 2 e 3 i dislivelli raggiungono i 300 m. in salita mentre le altre tappe hanno un dislivello in salita tra 100 e 170 m al giorno. Strade: 40% asfaltate e 60% sterrate di campagna. Bici: da cicloturismo o trekking Partecipanti: minimo 8 pax Trasporto dei bagagli: si Consigliato per bambini: oltre i 13 anni

Durata: 7 giorni/6 notti (5 giorni di bicicletta)

Partenze: 09/07/2017

Quote individuali €.
Quota partecipazione 620
Suppl. min. 6 pax 60
Suppl. nolo bicicletta 50
Suppl. nolo bici elettrica (su. Richiesta) 150
La quota comprende: sistemazione in hotels**/***, agriturismi e Bed&breakfast in camere doppie o appartamenti con servizi privati; trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo; accompagnatore italiano; trasporto bagagli nei trasferimenti di hotel (1 bagaglio a persona – max 20 kg); trasferimento Pula – Muggia a fine tour;  assicurazione medico-bagaglio Europe Assistance 24/24. La quota non comprende: il viaggio a/r dall'Italia,  i pranzi, le bevande, la degustazione del giorno 4; gli ingressi, il noleggio delle biciclette; le escursioni in barca il giorno 5 e 6 che costano rispettivamente 20€ e 26€ a persona e sono da pagare in loco; gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.
Aereo: aeroporto di Trieste Auto: itinerari programmabili su www.google.it/maps ; consultare le norme di viabilità su www.viaggiaresicuri.it. Treno: stazione di Trieste orari su Trenitalia
Racconti di viaggio

Condividi la tua esperienza o leggi quella di coloro che hanno già viaggiato con noi.

Carica

Grazie per aver condiviso la tua esperienza!

Il tuo commento è stato inserito correttamente e sarà on line subito dopo i controlli di moderazione.

Arrivederci a presto
Lo Staff di Verde Natura

Thank you for sharing your experience with us!

Your comment was correctly sent and will be available online after moderation.

Thank you and goodbye
Verde Natura Team

Ci sono stati dei problemi nel caricamento

Assicurati di aver caricato al massimo 10 foto.
Dimensioni troppo grandi delle foto potrebbero causare problemi

Ti invitiamo a riprovare, se il problema persiste, non esitare a contattare l'amministrazione.

Arrivederci a presto
Lo Staff di Verde Natura

An error occured while uploading

Make sure you uploaded a maximum of 10 images. The size of the images is too big and may cause problems.

Please try again. If the problem persists, contact the administration.

Thank you and goodbye
Verde Natura Team

  • {[{comment.fields.nome}]} Viaggio del {[{comment.fields.data_v | date:'dd/MM/yyyy'}]}

    {[{comment.fields.msg}]}

    {[{comment.fields.risp}]}