5 cose da fare a lecce palazzo dei celestini

Situata su una lingua di terra racchiusa tra due mari, Lecce è molto di più di una destinazione estiva e di un punto di appoggio per vivere il mare salentino. Forse non sai ad esempio che Lecce è splendida da visitare anche in inverno, perdendosi nei suoi vicoli alla scoperta del barocco e accompagnati dal gusto di un autentico pasticciotto. Per questo motivo abbiamo deciso di farvi scoprire il Salento in bicicletta, non solo quando il sole splende e le spiagge sono piene di turisti, ma anche quando l’aria fresca del Mediterraneo pervade le strade della città e ci si prepara a festeggiare il nuovo anno! In questo articolo ti consigliamo 5 cose da fare a Lecce per vivere il Salento più autentico.

Una passeggiata alla scoperta del barocco

Non è una novità che Lecce sia la città del barocco e il suo centro storico è il luogo perfetto in cui fare una full immersion di storia, arte e cultura. Si parte con il Palazzo dei Celestini e il suo splendido chiostro. Per 3 secoli è stata la sede del convento dei padri celestini e crea un unico complesso con il palazzo e la basilica di Santa Croce, anche questi monumenti imperdibili della città. La facciata del palazzo presenta gli elementi classici del barocco leccese: si tratta di un luogo splendido da visitare sia dall’esterno, che dall’interno. Se sei un amante di questo stile architettonico, non puoi perdere il rosone della basilica di Santa Croce. La passeggiata prosegue con Piazza del Duomo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta e la Basilica di San Giovanni Battista, in cui ammirare le splendide strutture risalenti a ‘600 e ‘700.

L’Anfiteatro Romano

Una delle 5 cose da fare a Lecce è sicuramente visitare l’Anfiteatro Romano, situato in Piazza Sant’Oronzo, nel pieno centro storico della città. Oggi è possibile visitare solo un terzo della struttura, in quanto gran parte è situato nel sottosuolo. Durante il periodo di Natale viene allestito il tipico presepe proprio all’interno dell’arena. Altri due ottimi motivi per visitare Piazza Sant’Oronzo e l’Anfiteatro sono la pasticceria Alvino in cui gustare un ottimo pasticciotto, e il Fornaio, in cui gustare e fare scorta dei tipici prodotti da forno salentini, come le frise e i taralli.

5 cose da fare a lecce

Una delle 5 cose da fare a Lecce è sicuramente visitare l’Anfiteatro Romano, situato in Piazza Sant’Oronzo, nel pieno centro storico della città

Le botteghe della cartapesta

Lecce è famosa anche per le sue antiche botteghe della cartapesta. L’arte della cartapesta risale al XVII e XVIII secolo, quando gli artigiani, in assenza di materiali pregiati, iniziarono ad utilizzare materie povere per la creazione di decori. Ancora oggi questo antico saper fare è tramandato di generazione in generazione e si possono visitare le botteghe, mentre gli artisti sono al lavoro. In via Umberto I, proprio vicino a Piazza Sant’Oronzo, si trovano diverse botteghe da non perdere!

Visitare il Castello Carlo V

Tra le 5 cose da fare a Lecce, in tutte le stagioni, c’è sicuramente una visita al Castello Carlo V, risalente al XIII secolo e ricostruito poi nel 1500. Il castello è un edificio quadrangolare con i suoi bastioni e la Torre Angioina. Davanti ha un giardino in cui passeggiare e godersi la bellezza di questo incredibile monumento storico, anche di sera.

Mangiare tipico leccese

Non si può dire di essere stati a Lecce, senza aver provato la cucina salentina! In centro ci sono diverse osterie che propongono la cucina tipica del territorio, come l’Osteria da Angiulino, la Vecchia Osteria e la Trattoria Nonna Tetti. I piatti da non perdere assolutamente sono: ciceri e tria, sagne ‘ncannulate, i pezzetti di cavallo al sugo, il rustico e i turcinieddhi.

Se non hai mai visto Lecce o se vuoi conoscerla sotto una luce del tutto diversa rispetto a quella estiva, puoi partire con noi alla scoperta della città del barocco e del Salento per Capodanno o per l’Epifania, ovviamente in bici!

5 cose da fare a lecce

Situata su una lingua di terra racchiusa tra due mari, Lecce è molto di più di una destinazione estiva e di un punto di appoggio per vivere il mare salentino. È una città splendida da visitare anche in inverno


Articolo di Travel On Art