come scegliere lo zaino da trekking consigli

Scegliere lo zaino da trekking può sembrare un’operazione semplice, ma è facile incorrere in scelte affrettate se non si hanno ben chiare tutte le caratteristiche che deve avere. Quando si decide di fare un viaggio a piedi infatti, lo zaino è il tuo miglior compagno di avventura e va selezionato con cura, per evitare che risulti scomodo e solleciti nel modo sbagliato la schiena.

Se è la prima volta che ti imbatti in questa fatidica scelta, è bene che tu sappia quali sono le caratteristiche fondamentali di un buon zaino da trekking, se invece sei già un camminatore esperto e devi rinnovare il tuo compagno di avventura, ecco alcuni consigli utili da seguire!

Le caratteristiche di un buono zaino da trekking

Come prima cosa, lo zaino da trekking deve essere comodo perché dovrai portarlo per tante ore e dovrà contenere tutto il materiale per il tuo viaggio, quindi è bene che fin dall’inizio risulti confortevole. Un buono zaino inoltre deve essere dimensionato correttamente, quindi prima di effettuare la scelta, valuta il tipo di viaggi che farai: solo giornate singole e weekend? Oppure conti di fare viaggi più lunghi? Dopo esserti risposto a questa domanda, potrai definire la dimensione corretta del tuo zaino.

Un’altra caratteristica fondamentale è la presenza del copri zaino per ripararlo dalla pioggia, perché anche chi ama programmare i propri viaggi in modo accurato, può essere preso alla sprovvista da un temporale e in quel caso, è importante tenere all’asciutto tutto ciò che hai inserito nella sacca. Il copri zaino è una risorsa indispensabile, in particolare se si fanno trekking di più giorni.

come scegliere lo zaino da trekking

Come prima cosa, lo zaino da trekking deve essere comodo perché dovrai portarlo per tante ore e dovrà contenere tutto il materiale per il tuo viaggio

Altre caratteristiche a cui devi fare attenzione durante la scelta del tuo zaino sono:

  1. spallacci comodi e che distribuiscano bene il peso;
  2. schienale ventilato, in modo che anche con temperature alte, non assorba il sudore;
  3. la presenza di una cintura ventrale che permetta di scaricare correttamente il peso dalle spalle, portandolo sulle anche;
  4. tasche accessibili dall’esterno, in modo che ogni volta non si debba aprire e svuotarlo. L’organizzazione delle tasche è molto importante per potere tenere a portata di mano gli oggetti principali;
  5. cerniere termosaldate, in modo che in caso di pioggia, l’acqua non penetri all’interno della sacca;
  6. eventualmente la presenza di una sacca d’acqua interna può essere un plus nella scelta dello zaino da trekking, in modo da partire con la giusta scorta di liquidi;
  7. gli zaini di grandi dimensioni è utile che abbiano le cinghie di compressione, in modo che riducano il volume e lo rendano più compatto, quindi facilmente trasportabile.

Quali sono le dimensioni giuste per uno zaino da trekking?

Molti si chiedono quali siano le dimensioni più corrette per uno zaino da trekking, in realtà non esiste una risposta definitiva, tutto dipende dal tipo di viaggio e dalla sua durata.

Se si tratta di escursioni di una giornata, uno zaino da 30 litri è perfetto e in questo caso ci si può affidare anche a prodotti pensati per il trailrunning, che sono piccoli e compatti, ma molto utili per escursioni di qualche ora, perché possono contenere gli oggetti di base, come l’acqua e uno snack.

Per trekking di più giornate invece, si possono scegliere zaini da 40-50 litri, che sono in grado di contenere tutto il necessario per escursioni di più giorni. È consigliabile scegliere uno zaino oltre i 50 litri solo in casi straordinari, perché è importante valutare anche il peso e la sollecitazione che lo zaino porta durante la camminata.

In generale comunque, è preferibile uno zaino un po’ più grande ma vuoto, piuttosto che piccolo e strapieno, perché in questo caso rischia di deformarsi e di non risultare comodo. Inoltre è importante scegliere il tipo di zaino che già a vuoto dovrà essere il più leggero possibile.

Come effettuare la scelta dello zaino giusto

Dopo aver valutato tutte le caratteristiche di base che deve avere un buono zaino da trekking non rimane che capire come effettuare la scelta, ma soprattutto dove trovarlo.

Una buona prassi, in particolare per i principianti, è recarsi presso negozi specializzati e chiedere un consiglio agli esperti. Questo perché ti sapranno indicare già marchi e modelli perfetti per le tue esigenze. Prima di tutto però devi avere chiaro l’utilizzo che ne farai, quindi che tipo di viaggi, la loro durata e il tipo di materiale che dovrai portare con te. Inoltre è importante essere consapevoli dei propri limiti fisici, per scegliere uno zaino che non solleciti in modo eccessivo le parti più delicate, come la schiena e le spalle.

Se è la prima volta che acquisti uno zaino per le tue escursioni, affidarsi al mercato online può rivelarsi una scelta azzardata, perché non puoi provarlo prima dell’acquisto. Ad esempio, sai che gli zaini da uomo e da donna sono diversi? La disposizione degli spallacci deve essere diversa, in base alla fisionomia e quindi, è fondamentale provare diversi modelli prima di trovare quello più idoneo alle proprie esigenze. Quindi indossalo, stringilo bene e prova a camminare per qualche minuto, se lo trovi comodo può essere la scelta giusta per te, se invece già da vuoto lo senti scomodo è meglio provare altri modelli, perché quando sarà pieno e dovrai indossarlo per diverse ore, non faciliterà lo sforzo fisico.

Ora che hai scelto lo zaino per le tue escursioni, parti con noi per un meraviglioso trekking in Italia o in Europa!

come scegliere lo zaino da trekking

Una buona prassi, in particolare per i principianti, è recarsi presso negozi specializzati e chiedere un consiglio agli esperti. Questo perché ti sapranno indicare già marchi e modelli perfetti per le tue esigenze.


Articolo di Travel On Art e Riccardo Sedola