come vestirsi per andare in bici in citta

Quando si fa un viaggio in bici, una delle prime cose a cui fare attenzione è l’abbigliamento. Oggi esiste una vasta scelta di pantaloncini, maglie, k way, calze, scarpe e giacche perfette per andare in bici. Di solito hanno alcune caratteristiche specifiche: sono traspiranti, sono comode perché devono facilitare la pedalata e devono essere resistenti. Quando si parla però di ciclismo urbano la storia cambia, negli ultimi anni si è fatta sempre più strada la definizione “Bike to work” per spiegare proprio il pendolarismo di ogni giorno tra casa e lavoro, ovviamente in bici! Quindi la domanda che viene spontanea è: come vestirsi per andare in bici in città?

L’abbigliamento tecnico per ciclisti può risultare un po’ fuori luogo, soprattutto perché poi bisogna trascorrere il resto della giornata in ufficio, all’università o in qualsiasi altro luogo pubblico. Potrai pensare che sia sufficiente vestirsi in modo normale, come se andassi al lavoro con i mezzi pubblici o in auto, ma non è così. Il Bike to work è un fenomeno molto diffuso nel nord Europa, che sta prendendo piede anche in Italia (pensa che esiste una Giornata Nazionale del Bike to Work promossa da FIAB e il Bike to Work Day che si celebra negli Stati Uniti e in Canada). Se prima infatti si trattava di alcuni casi isolati, ora invece il pendolarismo tra casa e lavoro è diventato un vero e proprio movimento, confermando ancora una volta la capacità di unire della bicicletta! Ma veniamo a noi, ecco alcuni consigli su come vestirsi per andare in bici in città.

come vestirsi per andare in bici in citta

L’abbigliamento tecnico per ciclisti può risultare un po’ fuori luogo, soprattutto perché poi bisogna trascorrere il resto della giornata in ufficio, all’università o in qualsiasi altro luogo pubblico

Prima di scegliere i vestiti, capisci le tue esigenze

La fase della scelta dei vestiti è l’ultima, prima infatti bisogna conoscere a fondo il proprio corpo e le esigenze della giornata, come ad esempio:

  • sudorazione
  • lunghezza del tragitto
  • stagione e temperatura
  • intensità della pedalata
  • dress code della giornata

Come prima cosa è fondamentale quindi capire la propria sudorazione, perché il ciclismo urbano è a tutti gli effetti un’attività sportiva. Il nostro corpo compie un lavoro, la temperatura si alza e viene necessariamente regolata dalla sudorazione. Capire quanto suda il nostro corpo sotto sforzo è un indicatore molto importante anche sul tipo di vestiti da scegliere, perché alcuni tessuti, soprattutto quelli sintetici, facilitano la sudorazione.

La lunghezza del tragitto è una variabile altrettanto importante, se si percorrono pochi km e su una strada pianeggiante, saranno minori le possibilità di innescare il processo di sudorazione. Al contrario invece se si devono percorrere ogni giorno diversi km, incontrando anche alcuni dislivelli come strade in salita o ponti, in quel caso si dovrà mettere in conto una maggiore sudorazione.

come vestirsi per andare in bici in citta

La lunghezza del tragitto è una variabile altrettanto importante, se si percorrono pochi km e su una strada pianeggiante, saranno minori le possibilità di innescare il processo di sudorazione

Allo stesso tempo è importante valutare anche la stagione e quindi la temperatura, così come i fenomeni meteorologici: se piove cosa indosso? Infine non è da sottovalutare anche il dress code della giornata, in alcuni uffici infatti è richiesto un abbigliamento elegante sia per gli uomini che per le donne. Una volta capite tutte queste esigenze, si può passare alla fase di scelta degli indumenti più idonei per il bike to work!

Quali vestiti scegliere per andare in bici in città

Tutti gli abiti devono avere una caratteristica in comune: devono essere traspiranti. Si parte dall’intimo che svolge un ruolo fondamentale perché è a contatto con la pelle, sono da preferire materiali come il cotone, il lino e ogni tipo di fibra naturale. Durante i mesi più freddi si possono scegliere invece capi con una base in lana merinos, comprese le calze e i maglioni. Questo tipo di lana infatti scalda molto, ma è leggera e traspirante.

Una cosa da tenere a mente è che non è mai consigliabile vestirsi in modo eccessivo, forse per le prime pedalate sarai più protetto dall’aria e dal freddo, ma ricordati che dopo poco la temperatura del corpo inizierà a salire e il rischio è quello di avere molto caldo. In questo caso una possibile soluzione contro il freddo è indossare una maglia in lana merinos e una giacca anti pioggia in tessuto tecnico, come ad esempio il Soft Shell.

In estate, alcuni preferiscono percorrere il tragitto con una semplice t-shirt in cotone e portarsi poi la camicia di ricambio in borsa, insieme alla giacca, per potersi presentare anche in occasioni importanti, in modo impeccabile. Insieme al ricambio, può essere utile portare anche un piccolo beauty con deodorante e una salvietta, in modo da sentirsi sempre a proprio agio anche dopo una pedalata con temperature alte.

E per le borse? Anche in questo caso c’è una vasta scelta di modelli, ci sono tantissimi brand che si sono sbizzarriti nel creare borse da bici removibili, che hanno quindi una doppia funzione. Il consiglio è che siano impermeabili, in questo modo non avrai problemi durante i giorni di pioggia.

come vestirsi per andare in bici in citta

Tutti gli abiti devono avere una caratteristica in comune: devono essere traspiranti. Così potrai vivere il bike to work come un momento di relax e svago nella giornata.


Articolo di Travel On Art