Itinerari a piedi: trekking delle Cinque Terre

Gli itinerari a piedi sono il modo più autentico per scoprire le bellezze dell’Italia. Uno dei più suggestivi è il trekking delle Cinque Terre, tra macchia mediterranea, sapori, tradizioni e cultura.

Questo nuovo anno vede un cambiamento importante nel turismo: non più vacanze caotiche e frettolose, ma una presa di coscienza solida. Scegliere il turismo sostenibile e il viaggiare lento, affidandosi alle bellezze naturali della nostra meravigliosa penisola, questo è sempre stato e continuerà ad essere il nostro modo di intendere il viaggio. Lo conferma anche la decisione di Dario Franceschini, ministro dei beni culturali e del turismo, che ha nominato il 2016 come l’anno nazionale dei cammini. Il turismo sostenibile sta diventando sempre più una questione internazionale, i nuovi trend, i nuovi modi di viaggiare, le nuove tecnologie stanno indirizzando verso una concezione sempre più responsabile della pratica del viaggio e non stupisce quindi che i cammini rivestano sempre maggiore importanza. Da quelli storici agli itinerari religiosi, dai cammini naturalistici a quelli culturali, gli itinerari a piedi si confermano come il modo migliore per conoscere e vivere i territori in modo autentico, apprezzando non solo la meta ma soprattutto il percorso.

Itinerari a piedi: trekking delle Cinque Terre

Cinque Terre – Manarola

Sono tanti gli itinerari a piedi che attraversano l’Italia, alcuni di facile percorrenza, altri più difficili e che richiedono un maggiore sforzo fisico. Il cammino diventa in questo modo uno stile di vita, un innovativo ritorno al passato per vivere e viaggiare in modo più lento e salutare.

Uno degli itinerari più suggestivi del nostro paese è sicuramente il trekking delle Cinque Terre, immerso nel Parco Nazionale patrimonio UNESCO, permette di assaporare l’atmosfera mediterranea e tutto il patrimonio di tradizioni e cultura della Liguria.

Così abbiamo deciso di proporvi un trekking di tre giorni, proprio alla scoperta del Parco Nazionale delle Cinque Terre, a Pasqua nel pieno della primavera, uno dei momenti migliori dell’anno per visitarlo. Un itinerario imperdibile, che vi permetterà non solo di immergervi nella macchia mediterranea, ma anche di ammirare i terrazzamenti che hanno reso la regione Liguria famosa in tutto il mondo per la produzione di vino e olio.

Itinerari a piedi: trekking delle Cinque Terre

Cinque Terre – Trekking

Il trekking delle Cinque Terre è il compromesso ideale per esplorare sentieri immersi nella natura, all’interno del Parco Nazionale, con un livello di difficoltà adatto anche alle famiglie: la durata massima di ogni camminata infatti si aggira intorno alle 3/4 ore. Partendo da Deiva Marina, sempre accompagnati da una esperta guida italiana, durante il primo giorno potrete godervi una splendida escursione sul Promontorio di Punta Manara e una visita al centro storico e alle baie di Sestri Levante, in cui se siete anche appassionati di fotografia, potrete scattare bellissime foto ai tipici leudi liguri.

Il giorno di Pasqua verrà interamente dedicato al Parco delle Cinque Terre, tra vigneti, terrazzamenti, borghi arroccati e atmosfera mediterranea. Il viaggio si concluderà dopo una passeggiata a Levanto, Punta Mesco, il picnic all’Eremo di Sant’Antonio e poi la discesa verso Monterosso.

Mare, buon cibo e visite ad alcuni dei borghi più belli e affascinanti d’Italia: se durante le feste di Natale siete stati in famiglia, ora è il momento di concedersi una bella vacanza a spasso per la Liguria!

Itinerari a piedi: trekking delle Cinque Terre

Sestri Levante