turismo sostenibile consigli di viaggio

Si parla di turismo sostenibile e responsabile da tempo e per tutto il 2017 si sono tenute numerose celebrazioni per promuovere questa modalità di viaggio, ma sei certo di sapere veramente come essere più green e responsabile durante le tue vacanze? In questo articolo vogliamo darti alcuni consigli che ti permetteranno di vivere un’esperienza a contatto e nel rispetto dell’ambiente!

Che cos’è il turismo sostenibile?

Ci sono due definizioni principali di turismo sostenibile, date dall’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) e da AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile).

Secondo l’UNWTO, il turismo sostenibile “soddisfa i bisogni dei turisti e delle regioni ospitanti e allo stesso tempo protegge e migliora le opportunità per il futuro”. 

Per AITR invece il turismo responsabile “è il turismo attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Il turismo responsabile riconosce la centralità della comunità locale ospitante e il suo diritto ad essere protagonista nello sviluppo turistico sostenibile e socialmente responsabile del proprio territorio. Opera favorendo la positiva interazione tra industria del turismo, comunità locali e viaggiatori.”

Non si parla quindi solo di rispetto per l’ambiente, ma anche della cultura e della comunità locale, che devono essere il focus centrale dell’esperienza. La sostenibilità nel turismo quindi deve essere applicata a 3 ambiti: economico, sociale e ambientale.

C’è differenza tra turismo sostenibile e responsabile?

Una delle domande che i viaggiatori si pongono più spesso è quale sia la differenza tra turismo sostenibile e responsabile. In realtà questi termini sono entrambi utilizzati per indicare una tipologia di turismo attenta all’ambiente e alla cultura locale, quindi non c’è una vera e propria distinzione tra le due definizioni.

turismo sostenibile

Una delle domande che i viaggiatori si pongono più spesso è quale sia la differenza tra turismo sostenibile e responsabile

Inizialmente, il termine responsabile veniva più applicato alla sfera sociale ed economica, quindi all’impatto etico del turismo sul territorio e sulle popolazioni. Al contrario il termine sostenibile era riferito in particolare all’ambiente e all’impronta ecologica del turismo e dei turisti. Oggi i due concetti si sono fusi e si può parlare di turismo sostenibile e responsabile, quando si tutelano e si rispettano sia la sfera economica locale, sia quella ambientale, che quella sociale. Questo tipo di turismo include inoltre altre tipologie, come l’ecoturismo, il cicloturismo e i cammini. 

Come posso essere responsabile in viaggio?

Veniamo a noi, ora che sono chiare le diverse definizioni, la cosa più importante è capire come essere più sostenibili e responsabili in viaggio, per questo vogliamo darti alcuni consigli utili. Come prima cosa si deve partire dalla scelta della tipologia di viaggio: viaggiare in bicicletta o a piedi, è decisamente sostenibile.

Se ci segui, saprai già che il nostro obiettivo è quello di portarti alla scoperta dell’Europa e delle sue bellezze, in bici o a piedi: la nostra passione è iniziata quando il cicloturismo e i cammini non erano ancora diventati un trend e abbiamo visto nel tempo crescere sempre di più l’interesse di viaggiatori italiani e stranieri verso queste modalità di viaggio.

Visitare l’Europa all’insegna della lentezza e del rispetto dell’ambiente, ci permette di vivere esperienze indimenticabili, scoprendo angoli che potrebbero sfuggire con un tipo di viaggio più rapido. Amiamo osservare i paesaggi e scoprire le città, con il giusto tempo: viaggiare in bici o a piedi significa immergersi totalmente nel territorio. La scelta che fai della tipologia di viaggio quindi determinerà il tipo di turista che vuoi essere!

Poi abbiamo altri consigli per te:

  1. informati sempre sul paese che visiterai, sulla storia e sulla cultura locale, perché è importante conoscere ciò che si incontrerà durante il viaggio, per non commettere “errori” o ritrovarsi in spiacevoli imprevisti;
  2. non inquinare durante il tuo percorso, se viaggi in bici o a piedi stai limitando l’inquinamento, ma ricordati anche di non abbandonare i rifiuti e di consumare con consapevolezza acqua ed energia;
  3. ricordati sempre di ammirare la bellezza dei paesaggi, ma senza portare a casa dei “souvenir naturali”. Se modifichi l’aspetto del paesaggio e della natura, rischi di creare dei problemi;
  4. i migliori souvenir che puoi portare a casa sono gli oggetti di artigianato e i prodotti tipici, in questo modo aiuti l’economia locale a crescere;
  5. se riesci, scegli strutture ricettive eco-friendly, che adottano quindi una politica sostenibile di gestione delle risorse e del personale;
  6. rispetta la cultura locale, perché come turista, sei ospite del paese che visiti.

 

Se sei interessato a partire con noi alla scoperta dell’Europa a piedi o in bici, nel rispetto dell’ambiente, scegli il viaggio che preferisci e prepara la valigia: ti aspettiamo!

turismo sostenibile

Il nostro obiettivo è quello di portarti alla scoperta dell’Europa e delle sue bellezze, in bici o a piedi: la nostra passione è iniziata quando il cicloturismo e i cammini non erano ancora diventati un trend


Articolo di Travel On Art