• Viaggi e vacanze in bici e a piedi in Italia e Europa

In bici tra i Castelli della Loira da Blois a Tours

tree-spring

Viaggio individuale in bicicletta

Perché partire per questo viaggio?
  • Perché oltre 30 anni di esperienza e di frequentazione di queste zone ci hanno permesso di perfezionare questo tour rendendolo sempre più interessante e piacevole, perché possa essere per voi una vacanza davvero indimenticabile.
  • Per vivere un viaggio in bici in una delle zone più affascinanti e pedalabili d'Europa grazie alle piste ciclabili e alle vaste foreste.
  • Per condividere un'esperienza indimenticabile con tutta la famiglia, grazie alla facilità dei percorsi adatti a tutti, anche ai bambini.
  • Per unire le visite ai meravigliosi Castelli della Loira a bellissimi itinerari in bici lungo le sponde dei fiumi e attraverso la natura.
  • Per assaggiare vini e formaggi francesi di Turenna e Sologna.

Km totali: 186/200

1° giorno: Blois
Arrivo individuale a Blois.
Appuntamento in hotel nel pomeriggio con il nostro staff per il briefing di benvenuto e la consegna delle biciclette, se noleggiate.
Pernottamento in hotel a Blois.

2° giorno: Blois – Chambord – Blois (38 o 42 km)
Dopo colazione, partenza per la prima tappa in bici lungo le sponde della Loira e attraverso le campagne di Sologna per raggiungere dapprima il parco, 4.500 ettari di foresta che ospita cervi, cinghiali e caprioli, poi il castello di Chambord, il più grande dei castelli della Loira. Voluto da Francesco I, Chambord custodisce al suo interno una scalinata a doppia elica il cui progetto potrebbe essere opera di Leonardo da Vinci.
Rientro in hotel attraverso la foresta di Boulogne e su pista ciclabile tra le vigne nei dintorni di Blois.
Pernottamento in hotel a Blois.

3° giorno: Blois – Chaumont – Amboise (53 km)
Seguendo il corso della Loira, si giunge al castello di Chaumont. Costruito nell’XI secolo su di uno sperone roccioso dominante la Loira, a metà del ‘500 passò nelle mani di Caterina de’ Medici che alla morte di Enrico II, lo utilizzò come merce di scambio per costringere Diana di Poiters, amante del marito, a cederle l’ambitissimo castello di Chenonceau.
Sempre seguendo il corso della Loira si arriva successivamente ad Amboise, graziosissima cittadina sulla riva sinistra in cui sorge il castello reale, anch’esso situato su di uno sperone roccioso dominante il fiume e la città. Possibilità di visitare il castello e i suoi giardini.
Pernottamento in hotel a Amboise.

4° giorno: Amboise – Chenonceau – Amboise (34 km)
La tappa odierna vi porterà dalla Valle della Loira a quella dello Cher attraverso la Foresta di Amboise, fino a raggiungere il castello di Chenonceau, detto delle due regine, ovvero Diana di Poitiers e Caterina de’ Medici, rispettivamente amante e moglie di Enrico II. La struttura a più arcate che emergono direttamente dalle acque dello Cher e i ricchi ed eleganti interni lo rendono sicuramente il più suggestivo e più visitato tra i Castelli della Loira. Non perdetevi le magnifiche cucine con utensili del tempo e il labirinto di bosso situato nel parco del castello.
Da Chenonceau, bella pedalata lungo il fiume Cher e rientro ad Amboise dove ad aspettarvi c’è ancora il Clos-Lucé, palazzo in cui Leonardo da Vinci trascorse gli ultimi tre anni della sua vita, al servizio di Francesco I. Nel parco del piccolo castello sono state ricostruite alcune delle sue invenzioni con modelli in scala 1:1, come il carro armato, la mitragliatrice, i ponti con ingranaggi ecc., tutti allestimenti con i quali grandi e piccini possono giocare e interagire.
Pernottamento in hotel a Amboise.

5° giorno: Amboise – Tours (29 km)
L’ultima tappa di trasferimento vi vedrà pedalare nuovamente lungo la Loira per raggiungere Tours, capoluogo della regione.
Il percorso attraversa le vigne della zona del Vouvray, coltivate sulle falesie di tufo che dominano il fiume. Il microclima presente qui, alla confluenza della Loira e dello Cher, è unico e favorevole alla maturazione dei grappoli da cui si ricavano pregiati vini Metodo Classico.
Tramite la pista ciclabile lungo la Loira, si raggiunge infine Tours di cui potrete visitare il centro storico, con la sua vivace Place Plumerau e l’imponente cattedrale di Saint Gatien.
Pernottamento in hotel a Tours.

6° giorno: Tours – Villandry – Tours (42 km)
Da Tours si raggiunge, pedalando sulla sponda dello Cher, il castello di Villandry, quello di più recente costruzione tra i grandi Castelli della Loira, il cui parco è caratterizzato dai famosi jardins potagers, fatti con verdure, alberi da frutto e erbe aromatiche. Dopo la visita, potrete gustare tartine con prodotti dell’orto, torte salate fatte in casa o un buon gelato artigianale 100% bio presso la caffetteria del castello, mentre alla boutique del castello potrete acquistare sacchetti di semi di Villandry per provare a ricreare un piccolo giardino francese a casa vostra.
Rientro a Tour sulla pista ciclabile che costeggia l’altra sponda dello Cher.
Pernottamento in hotel a Tours.

7° giorno: Tours
Dopo colazione, termine dei servizi.

Terreno: prevalentemente pianeggiante, solo alcune brevissime salite che possono essere affrontate anche a piedi; tappe che vanno dai 30 ai 52 km al giorno, che ad una velocità di 13 km/h si traducono in circa 3-4 ore di pedalata da suddividere nell’arco dell’intera giornata. Tour adatto a tutti, consigliato anche come prima esperienza di cicloturismo.
Strade: 80% asfaltate, 20% sterrate di campagna.
Partecipanti: minimo 2.
Trasporto dei bagagli: un bagaglio a persona, max 20 kg.
Consigliato per bambini: sì, di tutte le età.
Animali al seguito: ammessi su richiesta, da segnalare al momento della prenotazione. Possibili supplementi giornalieri da pagare in loco.

Biciclette: city bike in alluminio a 21 o 24 rapporti con freno manuale. Modello unisex da 150 cm a 174 cm; modello uomo per altezze oltre 175 cm.
Le bici sono dotate di una borsa laterale e borsino a manubrio impermeabili, kit di riparazione e lucchetto ogni 2 bici, un supporto smarphone da manubrio per ogni camera.
Disponibili su richiesta e-bike adulto.
Per i bambini sono disponibili bici bambino 20’ e 24’, cammellino, trailer e seggiolino posteriore.
Nei documenti di viaggio sarà indicato il punto di ritiro delle biciclette noleggiate, al momento della consegna vi verrà richiesta la firma del contratto di noleggio.
Casco disponibiei su prenotazione a 15€/settimana, da pagare in loco.
Possibilità di richiedere, al momento della prenotazione, la Garanzia Bici per le biciclette noleggiate.

Punto di partenza del tour: Blois.
Punto di arrivo del tour: Tours.
Ritorno al punto di partenza: possibile con treno regionale o taxi.
Parcheggio: alcuni hotel dispongono di parcheggio gratuito per tutta la durata del tour; in alternativa ci sono parcheggi cittadini che propongono costi forfettari per 7 giorni.

Assistenza telefonica: in lingua italiana e Servizio di Assistenza Plus.

Pasti e diete particolari: il tour include la prima colazione ed in categoria A è possibile aggiungere la mezza pensione che comprende 6 cene a menù fisso.
In caso di allergie, intolleranze o necessità di seguire specifici regimi alimentari, vi preghiamo di comunicarcelo al momento della prenotazione.

Note: le camere famigliari sono spesso composte da un letto matrimoniale e un divano letto o letti aggiunti e sono disponibili camere da 1 a 4 persone max. Alcuni hotel sono meravigliosamente posizionati in alto sulla collina e affacciati sulla valle. Le salite possono essere percorse spingendo la bici a mano. Le camere con due letti separati sono disponibili in numero limitato in quanto in queste zone si usano letti accostati con materassi e coperte singole. Vi preghiamo di segnalarci al momento della prenotazione l’eventuale necessità di avere letti separati.
Gli hotel di categoria B sono hotel 2* di piccole dimensioni spesso all’interno di edifici storici dove non è presente l’ascensore e spesso le camere non sono dotate di aria condizionata. Sono però hotel molto accoglienti, confortevoli e in posizione centrale.
Gli hotel di categoria A sono hotel 3* o 4* di grandi dimensioni, spesso di catena e in alcuni casi in posizione decentrata. Sono dotati di ascensore e aria condizionata, offrono un buon comfort e alcuni sono dotati di piscina.

Durata:

7giorni/6notti (5 giorni di bicicletta)

Partenze:

Dal: 01/05/2020

Al: 11/07/2020

  • Tutti i giorni

Dal: 12/07/2020

Al: 16/08/2020

    Ogni
  • domenica

Dal: 17/08/2020

Al: 30/09/2020

  • Tutti i giorni

Quote individuali:

Cat. B Cat. A
Quota di partecipazione in camera doppia 485,00 595,00
Supplemento camera singola 234,00 295,00
Quota 3° letto 310,00 400,00
Quota bambini da 0/2 anni in 3° o 4° letto Gratis Gratis
Quota bambini da 3/11 anni in 3° o 4° letto 265,00 245,00
Quota bambini da 12/16 anni in 3° o 4° letto 290,00 340,00

Extra:

Supplemento nolo bici 85,00
Supplemento nolo e-bike 200,00
Supplemento nolo bici bambino 75,00
Supplemento nolo seggiolino posteriore per bambini 15,00
Supplemento nolo trailer 75,00
Supplemento nolo cammellino 75,00
Garanzia bici 25,00
Garanzia e-bike 50,00

Categoria A: hotel 3*/4*
Categoria B:
hotel 2*

La quota comprende: sistemazione nella categoria di hotel prescelta in camere doppie con servizi privati, trattamento di pernottamento e prima colazione; trasporto bagagli nei trasferimenti di hotel; App di viaggio Verde Natura Myeasyroute scaricabile sul vostro smartphone e funzionante offline; un supporto da manubrio per smartphone/camera; assicurazione Europ Assistance medico/bagaglio 24/24.

La quota non comprende: il viaggio a/r da e per l’Italia; i pranzi e le cene; gli ingressi a castelli e musei; il noleggio delle biciclette; le tasse di soggiorno; gli extra in genere e tutto quanto non espressamente specificato alla voce La quota comprende.

In aereo: l’aeroporto più vicino a Blois è quello di Parigi.
Voli da alcune città italiane con: Alitalia, Easyjet, Airfrance, Ryanair, Transavia, Vueling.
Dall’aeroporto di Parigi si prosegue in treno per Blois. Orari e prezzi su www.sncf.com.

In auto: itinerari programmabili su www.google.it/maps; si consiglia di consultare le norme di viabilità su www.viaggiaresicuri.it.

In treno: stazione ferroviaria di Blois.
Orari e prezzi su Trenitalia e Sncf.

Racconti di viaggio

Condividi la tua esperienza con noi o leggi le storie di coloro che hanno viaggiato con noi.

11 Commenti

  1. Stefania e Andrea
    Con questa email vogliamo ringraziare l’organizzazione verde natura per la vancanza in bici nella valle della loira. siamo stati davvero bene e vi facciamo tutti i nostri complimenti. un ringraziamento particolare a sabrina, la nostra guida, che è stata perfetta in tutto. sicuramente io e andrea faremo un altro viaggio in bici il prossimo anno e sicuramente ci affideremo a voi. grazie.
    stefania e andrea da cesena
    Rispondi
  2. Davide e Moira
    Semplicemente fantastica,da rifare.l’organizzazione del tour in tutte le sue sfaccettature è stata funzionale,da 10+.complimenti!il roadbook aveva la voce di luigi aaaaa…che essendo individuali ci ha guidati alla grande e tra una pedalata e l’altra, i castelli, la loira, un po’di fatica, pioggia, vento, sole, verde, tantissime risate, veramente da rifare. p.s.luci alle bici. ciao verde natura!
    Rispondi
  3. Maurizio T.
    Esperienza fantastica!!!!!noi abbiamo partecipato a castelli della loira in libertà e abbiamo potuto apprezzare la francia “vera”, tra campi di girasoli, grano e paesini curati pieni di fiori. per quanto riguarda l’organizzazione, le bici ok (forse sarebbe opportuno che almeno una bici del gruppo fosse dotata di un contachilometri),le indicazioni del road book ok e utili anche le frecce di verde natura dislocate sul percorso. per quanto riguarda gli hotels, tutto bene anche se sarebbero apprezzati hotels più caratteristici. la nostra accompagnatrice alex è stata veramente disponibile, sempre sorridente e piena di entusiasmo, ideale per ogni tour.
    Rispondi
  4. Stefano R.
    è stata una bellissima esperienza. noi abbiamo viaggiato anche con il cane appresso ma non ci sono state difficoltà. in qualche castello non accettano cani neppure se tenuti in braccio ma ciò non importa perché ci sono sempre dei bellissimi giardini da visitare. l’organizzazione verde natura é molto buona
    Rispondi
  5. Gianluca C.
    E’ stata la nostra prima esperienza in bici con la famiglia ed eravamo un po’ preoccupati che i bambini si stancassero troppo avendo 4 e 7 anni e dovendo pedalare per circa 40 km ogni giorno! ma alla fine del viaggio erano proprio loro a chiedere di fare un’altra vacanza in bici! il tour è veramente organizzato bene, il personale di verde natura è estremamente disponibile e flessibile e l’itinerario per noi è stato perfetto. da sapere: amboise si trova su una zona collinare, il centro è a valle (sul fiume) perciò bisogna valutare bene la posizione dell’albergo.. a noi è toccata una lunga salita alla fine del giro in bici, decisamente troppo pesante anche per i nostri super bambini. attenzione: noi abbiamo scelto di portare le bici dei nostri bambini perché il noleggio aveva a disposizione solo cammelli e seggiolini per bambini della loro età. il tempo è importante ma qualche ora di pioggia non ci ha disturbato. sicuramente rifaremo una vacanza così!
    Rispondi
  6. Luisa
    Esperienza davvero positiva e carina!!e’ stata la prima volta che da sola con il mio compagno siamo usciti in bici in un tour a noi sconosciuto e devo dire che non abbiamo trovato alcuna difficoltà se non, in alcuni punti del giro, per arrivare alle ciclabili, in quanto le indicazioni/spiegazioni fornite sulla carta erano ambigue o non corrispondenti. molto buoni gli hotel scelti da voi e ben posizionati per poter visitare le cittadine…tutto in linea con il prezzo speso. ripeteremo l’esperienza in analoghi tour …lo consiglio spassionatamente.
    Rispondi
  7. Emilio P.
    La vacanza è stata molto bella filippo è stato molto disponibile e gentile. bici ok gli hotel ok anche se ad amboise ( le blason ) la camera era un po’ troppo piccola road map: lo renderei più grafico e meno descrittivo perché nelle aree urbane non è facile da seguire … magari digitale in futuro possibilmente proporre un carnet di ingressi per i castelli ad un prezzo scontato
    Rispondi
  8. Giovanni
    (prosegue…)

    La Loira : riagganciandomi al punto precedente, il fatto che il percorso non sia pianeggiante, e’ anche una conseguenza che non e’ proprio “lungo la Loira”. A dire il vero, la Loira l’abbiamo vista poche volte (piu’ spesso lo Cher), in quanto spesso ci si addentrava nelle campagne, che comunque erano un bello spettacolo. Prima di partire, mi ero figurato una ciclabile lungo gli argini del fiume, a stretto contatto con le sue acque. In realta’, alcuni tratti erano cosi’, ma molti di piu’ (e direi anche il 70%), erano lontani (almeno visivamente), dai due fiumi.

    Biciclette : poco da segnalare, tranne un difetto al deragliatore anteriore di una delle bici, per cui era difficoltoso “scalare” per affrontare le salite. Purtroppo l’inconveniente si e’ manifestato nel momento del bisogno (e non sulla mia bici, dove non avevo bisogno della corona piu’ piccola), quindi gia’ lontani dal luogo iniziale di affitto. Non c’era quindi possibilita’ di intervento risolutivo del problema, a meno di avere al seguito chiavi a brucola ed esperienza di regolazione meccanica.

    Questo e’ quanto mi sono sentito di segnalare, confermando comunque che l’esperienza ci e’ piaciuta tanto. Con quelche piccolo accorgimento, potra’ diventare “tantissimo”.

    p.s. : per il tempo, non c’e’ possibilita’ di intervento. Una giornata di pioggia e vento, un’altra con un temporalone, e i restanti giorni fra nuvole, sole e vento. Ma sul tempo non si puo’ discutere, se non accettarlo, e nel centro della Francia, credo sia cosi’ di default.

    Grazie.

    Rispondi
  9. Giovanni
    L’esperienza, nel suo complesso, e’ stata sicuramente positiva. I castelli sono spettacolari e l’idea di liberta’ che la bicicletta trasmette, e’ eccezionale e da portare avanti sempre, per quanto possibile.
    L’idea di fare un’altro viaggio/itinerario, ci e’ rimasta, e cercheremo qualche nuova avventura.
    Passando alle fatidiche dolenti note, ho qualche appunto da fare, ovviamente volto a migliorare il servizio offerto da Verde Natura :

    percorsi : lodevole l’iniziativa di uscire dai percorsi standard, quelli per intenderci segnalati dai cartelli verdi con relativo numero di itinerario, ma spesso ci siamo bloccati a incroci, crocevia, ecc, dove la RoadMap segnalava qualcosa che non trovavamo, o perche’ non visto, o perche’ basta distrarsi per perdere di vista la strada giusta. Paradossalmente, la liberta’ e spensieratezza che dovevano essere alla base della gita, sono state in parte offuscate dallo “stress” di trovare la strada giusta, anche per evitare di farne troppa, e non stare piu’ nei tempi. Il primo giorno, infatti, l’abbiamo allungata, forzandoci a visitare il secondo castello la mattina successiva, piuttosto che il pomeriggio. Fortunatamente i tempi sono larghi, e non ci sono stati problemi, pero’ spesso ci siamo dovuti soffermare e ripetere parte del percorso per capire se eravamo su quello giusto.

    per tutti : si, ma per chi e’ un minimo allenato. Io non ho avuto problemi (essendo ciclista da anni, con punte di 200 km giornaliere), ma la mia compagna di viaggio ha avuto qualche “fiatone” e mal di gambe di troppo, ad affrontare quelle “salite” che spesso ci si rirovava davanti. Ricordo i miei primi tempi da ciclista, quando anche un cavalcavia mi spaventava : ecco, credo la sensazione provata sia stata quella. Il percorso e’ stato comunque portato a termine, pero’ non e’ proprio completamente pianeggiante.

    (segue)

    Rispondi
  10. luigi
    Avevo già viaggiato in Austria con Verde natura e mi ero trovato molto bene. Stavolta in Francia i percorsi erano sicuramente meno affascinanti ma ovviamente questo non dipendeva dall’organizzazione. L’unica cosa che non ho gradito particolarmente è stato il cosiddetto briefing iniziale che stavolta, diversamente dalla prima occasione, è consistito esclusivamente nella consegna del materiale e delle bici in seguito al quale il sig. Alfredo si è limitato a dirci “e tutto spiegato dentro alla guida”, non avendo nemmeno la cura di informarci del fatto che proprio nella località nella quale ci trovavamo (Blois) la strada indicata nella guida era temporaneamente chiusa e che avremmo dovuto seguire un percorso alternativo (la cosa è uscita fuori solo la mattina seguente su espressa domanda del sottoscritto che, fortunatamente, durante alcuni giri a piedi per la città aveva notato delle indicazioni del percorso ciclabile che non coincidevano con quanto scritto nel road book). Per il resto tutto è andato come da programma.
    Rispondi
  11. Attilio
    Toura castelli della Loira dal 20 agosto al 26 agosto 2017 (Blois – Ambois – Tours). Bella esperienza. Organizzazione efficiente (intervento tempestivo per la nostra amica che ha rotto il cambio della sua bici personale che è stata sostituita da una di Verde Natura) personale molto preparato e cordiale (saluti a Filippo da tutta la banda Valle, Pizzo Bollino Duretto). L’albergo di Blois aveva le camere un po’ vecchie con moquette di non invitante aspetto. Per il resto le sistemazioni ci sono piaciute e anche i locali per la custodia delle bici. A mio avviso i menu della cena erano un po’ limitati ma accettabili. Trovo invece insufficiente il menu delle due sere ad Ambois (l’albergo Villa Bellagio era comunqe davvero bello, moderno e con stanze molto spaziose ed accoglienti), con piatti previsti a voce e fuori dal menu da camerieri alquanto scortesi e sbrigativi. Il personale della reception invece era cordiale e preparato.
    La documentazione e le mappe per le gite sono state sufficientemente chiare e dettagliate.
    Come famiglia abbiamo noleggiato una bici per il mio secondo figlio: correttamente funzionante ma magari avrei gradito un modello leggermente più nuovo.
    Valuto comunque l’esperienza in maniera più che positiva e credo di poterla consigliare ad altri.
    Aggiungo infine che le gite sono tranquillamente affrontabili ma richiedono un minimo di preparazione e allenamento.
    Grazie,
    Attilio
    Rispondi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



In bici tra i Castelli della Loira da Blois a Tours

Codice viaggio: L110

Cinque dei castelli più belli della Valle della Loira e la dimora di Leonardo da Vinci da raggiungere in bicicletta: un'avventura per tutta la famiglia!

Durata: 7giorni/6notti (5 giorni di bicicletta)

Partenze:

Dal: 01/05/2020

Al: 11/07/2020

  • Tutti i giorni

Dal: 12/07/2020

Al: 16/08/2020

    Ogni
  • domenica

Dal: 17/08/2020

Al: 30/09/2020

  • Tutti i giorni

Viaggio individuale in bicicletta

Francia

Livello

In Bicicletta

In libertà

Viaggio in promozione!

A partire da

485 € 435 €

Può interessarti…

Iscriviti alla nostra newsletter

Scarica GRATIS l'Ebook "La Bicicletta, il vademecum di VERDE NATURA". Iscriviti e Ricevi SUBITO il nostro Ebook in regalo, con tanti consigli pratici per le tue uscite in bicicletta! Riceverai inoltre la nostra NEWSLETTER con le ultime news dal blog e le nostre offerte.


Powered by Webmapp

Pin It on Pinterest

Share This