Viaggio di gruppo in bicicletta

In questa regione si concentrano alcune eccellenze della produzione italiana apprezzate in tutto il mondo: Il Parmigiano Reggiano, l’aceto balsamico di Modena, il prosciutto di Parma, per non parlare della importante produzione vinicola Doc e della pasta ripiena tradizionale: cappelletti, tortellini e le lasagne. Tranquille pedalate permettono di vedere e gustare sul posto, direttamente dai produttori, queste specialità, visitando al contempo i castelli e i villaggi patrimonio del periodo Ducale, che ha visto in questa regione uno straordinario fiorire delle arti. Un viaggio che tiene come filo conduttore la Via Emilia, la strada costruita dai Romani nel 187 a.C. Fu questo importante asse di comunicazione a segnare l’inizio dello sviluppo delle città di Bologna, Modena e Parma, le quali ebbero poi un grande sviluppo in epoca medievale, fino ad arrivare al fiorire dei comuni e delle signorie e al periodo delle Corti del ‘500, che hanno visto i più grandi artisti ed architetti dell’epoca lavorare in queste terre. Sarà possibile visitare Parma con il duomo e la Camera della Badessa affrescati dal Correggio, il Battistero dell’Antelami, le preziose opere di Parmigianino conservate alla Galleria Nazionale e il sorprendente Teatro Farnese. Modena con il centro medievale intatto, e la cattedrale Patrimonio Mondiale dell’Unesco considerata uno dei capolavori del romanico, il Palazzo Ducale e la prestigiosa Galleria Estense. E ancora Bologna, capoluogo della regione, con un tessuto medievale di palazzi e torri e le atmosfere speciali della città, che conta circa 40 km di portici medievali e rinascimentali. Una regione laboriosa, ricca e tranquilla dove tutto è lo specchio del saper vivere all’italiana, nella cura del patrimonio storico e artistico, nel gusto per la buona tavola e nell’amore per la buona musica, da Verdi a Pavarotti.
Km totali 296 km 1° giorno: Parma Arrivo individuale a Parma e visita libera della città, con la cattedrale romanica, la sua cupola affrescata, capolavoro del Correggio, e il Battistero, gioiello unico dell'arte medievale opera di Antelami. Consigliamo anche una visita a Palazzo della Pilotta, al Teatro Farnese e alla Galleria Nazionale, ospitata all’interno dello stesso Palazzo della Pilotta. Alle ore 18.00, incontro con la guida e il resto del gruppo, briefing e consegna delle bici (se noleggiate). Cena tipica in trattoria. Pernottamento in hotel a Parma. 2° giorno: Parma – Degustazione Parmigiano – Fontanellato –  Parma (57 km) Partenza in bicicletta per un bell’itinerario attraverso la campagna. Dopo aver ammirato l’Abbazia cistercense di Valserena, che ispirò Stendhal per la sua Certosa di Parma, arriveremo al borgo di San Secondo, dove sarà possibile effettuare una visita con degustazione presso il caseificio di produzione del Parmigiano ReggianoRaggiungeremo infine Fontanellato e la sua poderosa rocca di Sanvitale; eretta nel XII secolo, custode di un vero tesoro, la saletta di Diana e Atteone con i dipinti del Parmigianino. A Fontanellato si trova anche la Fondazione Franco Maria Ricci, con raccolte d’arte e il più grande labirinto vegetale esistente. Ritorno a Parma e cena in una trattoria tipica. Pernottamento in Hotel a Parma. 3° giorno: Parma  Degustazione prosciutto di Parma – Torrechiara – Reggio Emilia (62 km) Partenza in bici alla volta delle terre di produzione del Parmigiano Reggiano e del celebre prosciutto di Parma. Faremo una pausa in un agriturismo per degustare il prosciutto di Parma e altri prodotti deliziosi. Proseguiremo poi verso Torrechiara per fermarci ad ammirare il suo castello quattrocentesco, perfettamente conservato. Un bell’itinerario tra i campi coltivati ci condurrà poi alla poderosa fortezza di Montechiarugolo, che sovrasta il fiume Enza e il castello di Montecchio, anch’esso facente parte del sistema difensivo del ducato di Matilde di Canossa. Termine della tappa a Reggio Emilia; una pedalata attraverso la città ci permetterà di vedere i bei palazzi e le chiese del centro storicoCena in trattoria tipica e pernottamento in hotel a Reggio Emilia. 4° giorno: Reggio Emilia – Carpi – Modena (57 km) Qualche chilometro tra la più tipica campagna padana ci consentirà di raggiungere Correggio, la città natale del pittore omonimo. Proseguiremo poi tra i vigneti del Lambrusco di Santa Croce Dop e arriveremo così a Carpi, vero gioiello del Rinascimento; punteremo subito verso Piazza Martiri, terza in Italia per estensione, con il castello e l’attigua pieve romanica della Sagra. Proseguiremo infine alla volta di Modena: visita del centro della città e del Duomo, capolavoro del romanico, Piazza Grande e la Ghirlandina, Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Cena libera e pernottamento in hotel a Modena. 5° giorno: Modena – Degustazione di Aceto Balsamico - Vignola – Castelvetro – Degustazione di vino - Modena – gnocco e tigelle (65 km) La pista ciclabile che corre sul tracciato della vecchia ferrovia ci porterà dapprima a Spilamberto, dove potremo decidere di visitare, con possibilità di degustazione, una delle acetaie della zona, dove si produce il famoso Aceto Balsamico DOP. Proseguendo sempre sulla pista ciclabile raggiungeremo poi Vignola, città delle ciliegie e della famosa torta Barozzi, da andare ad assaggiare presso la storica pasticceria Gollini, dopo aver visitato il castello, dai cui camminamenti di ronda e dalle torri è possibile godere di un panorama mozzafiato. Proseguiremo poi su piccole stradine secondarie per arrivare al bellissimo borgo-castello di Castelvetro, patria del celebre Lambrusco Grasparossa; possibilità di visita ad una cantina e degustazioneRientrando a Modena, faremo infine una sosta alla Casa museo di Luciano Pavarotti, per immergerci nell’intimità di quella che era la vita quotidiana del Maestro. Cena in tipica trattoria per gustare una specialità tipica modenese, gnocco e tigelle. Pernottamento in hotel a Modena. 6° giorno: Modena – Nonantola - Bologna – lezione di cucina (55 km) La mattina lasceremo Modena imboccando la ciclabile che segue il percorso di un’altra vecchia ferrovia, tra la campagna e i vigneti. La prima possibile sosta sarà a Nonantola per la visita dell’Abbazia benedettina fondata nel 752 dall’abate Anselmo, capolavoro dello stile romanico situata lungo la via Romea Nonantolana, il cammino che intorno all’anno 1000 seguivano i pellegrini per raggiungere Roma. Prima di arrivare a Bologna, ci fermeremo presso una cantina locale per una degustazione di prodotti tipici del territorio e la visita al museo privato annesso, che comprende una sezione motori con alcuni mezzi utilizzati nelle competizioni di Formula Uno. E quale modo migliore di concludere questo viaggio attraverso le specialità emiliane, di una lezione di cucina incentrata sulle specialità bolognesi? Ciò che produrremo durante la serata, diventerà la nostra cena di chiusura! Pernottamento in hotel a Bologna. 7° giorno: Bologna Dopo colazione, termine dei servizi. Se avete tempo, vi consigliamo di fare una passeggiata nel fantastico centro cittadino, famoso per i suoi 40 km di portici, i più lunghi al mondo. Soprannominata “La Dotta” per la presenza della più antica università del mondo occidentale e “La Grassa”, per la tradizione della sua cucina sostanziosa e opulenta, la città di Bologna è stata anche dichiarata dall’Unesco “Città Creativa della Musica”. Il centro storico, fra i più ampi e meglio conservati d’Italia, ospita una miriade di ristoranti, osterie, teatri e negozi vari. Lungo il vostro cammino sarà d’obbligo una sosta per assaggiare la famosa Mortadella assieme ad un buon calice di Pignoletto!
Terreno: da pianeggiante a lievemente collinare con qualche saliscendi dolce. Durata media delle tappe da 57 a 68 km al giorno. Strade: 90% asfaltate, 10% strade sterrate o sentieri. Note sul percorso e difficoltà dislivelli :
G1 G2 G3 G4 G5 G6 G7
Dislivello positivo x - 450 - 350 - x
Dislivello negativo x - 450 - 350 - x
KM x 57 62 57 65 55 x
Partecipanti: minimo 6 Trasporto bagagli: Consigliato per bambini : si, a partire da 13 anni. Biciclette e accessori: Biciclette unisex in alluminio 24 rapporti (fino a 175 cm) o con telaio da uomo (per 175 cm e oltre), freni a disco, sospensioni anteriori, pneumatici antiforatura, sella in gel, impugnature ergonomiche sul manubrio, borsa laterale laterale, borsa manubrio. Caschi disponibili per il noleggio €15,00 (da prenotare in anticipo e pagare in loco). Contratto di noleggio da firmare in loco. Possibilità di richiedere, al momento della prenotazione, la Garanzia Bici per le biciclette noleggiate. Il briefing sarà effettuato il primo giorno alle ore 18:00 dal nostro staff in loco che vi consegnerà le bici (se prenotate) e vi verranno fornite tutte le informazioni generali. Punto di partenza : Parma. Per questa giornata non è previsto nessun percorso in bici. Parcheggio : Garage privato a 300 m dall’Hotel, il costo è di circa €12 al giorno a macchina. Fine del tour : Bologna, dopo colazione. Ritorno al punto di partenza: è possibile il ritorno a Parma in treno al termine del tour (1h15 di viaggio, prezzo del biglietto 8 €); per chi ha la bici propria , molti treni fanno anche trasporto biciclette con un piccolo supplemento. Pasti / diete particolari: Se avete intolleranze / allergie o altri problemi alimentari, vi preghiamo di comunicarcelo. Animali al seguito : non accettati

Durata: 7 giorni/6 notti (5 giorni di bicicletta)

Partenze: 22/09 e 06/10/2019

Quote individuali 
Quota partecipazione minimo 6 pax 1200
Suppl. minimo 4 pax 90
Suppl. camera singola 180
Suppl. noleggio bicicletta 90
Suppl. noleggio E-bike 200
La quota comprende: sistemazione in hotel *** in camera doppia con servizi privati, trattamento di pernottamento comprensivo di prima colazione, 4 cene tipiche in trattoria, 5 degustazioni e 1 lezione di cucina (secondo il programma), Guida Ambientale Escursionistica, trasporto bagagli, assicurazione medico/bagaglio Europassistance 21/24. La quota non comprende: viaggio per Parma e da Bologna, i pranzi, 1 cena, bevande, nolo bici, eventuali transfer in treno, ingressi, assicurazione, tassa di soggiorno (circa € 10) e tutto quanto non specificato alla voce La quota comprende.  
Aereo: gli aeroporti di riferimento sono Milano, Parma e Bologna; da ognuno di questi ci sono navette che portano in città, presso la stazione ferroviaria. Molti treni con trasporto bici collegano Milano, Parma e Bologna. Auto: itinerari programmabili su http://www.google.it/maps; si consiglia di consultare le norme di viabilità su http://www.viaggiaresicuri.it. Treno: stazione di Parma. Orari su www.trenitalia.com.  
Racconti di viaggio

Condividi la tua esperienza o leggi quella di coloro che hanno già viaggiato con noi.

Carica

Grazie per aver condiviso la tua esperienza!

Il tuo commento è stato inserito correttamente e sarà on line subito dopo i controlli di moderazione.

Arrivederci a presto
Lo Staff di Verde Natura

Thank you for sharing your experience with us!

Your comment was correctly sent and will be available online after moderation.

Thank you and goodbye
Verde Natura Team

Ci sono stati dei problemi nel caricamento

Assicurati di aver caricato al massimo 10 foto.
Dimensioni troppo grandi delle foto potrebbero causare problemi

Ti invitiamo a riprovare, se il problema persiste, non esitare a contattare l'amministrazione.

Arrivederci a presto
Lo Staff di Verde Natura

An error occured while uploading

Make sure you uploaded a maximum of 10 images. The size of the images is too big and may cause problems.

Please try again. If the problem persists, contact the administration.

Thank you and goodbye
Verde Natura Team

  • {[{comment.fields.nome}]} Viaggio del {[{comment.fields.data_v | date:'dd/MM/yyyy'}]}

    {[{comment.fields.msg}]}

    {[{comment.fields.risp}]}